Tuesday, 11 May 2021 16:28

Scrubber challenge e malfunzionamenti

Additional Info

  • Titolo: Scrubber challenge e malfunzionamenti
  • Autore: Pasquale Romanò
  • Rivista: Tecnologie Trasporti Mare
  • Data di pubblicazione: 15-01-2021
  • Abstract: Apartire dal 1° gennaio 2020, l'Allega-to VI della Convenzione MARPOL (IMO Sulphur Cap) vieta l'uso a bor-do delle navi di combustibile con un teno-re di zolfo superiore allo 0,5% a meno che la nave non sia stata dotata di mezzi di confor-mità equivalenti. In generale, gli Armatori hanno a disposi-zione tre opzioni per adeguarsi alle limita-zioni del Sulphur Cap: 1 ) Utilizzare combustibili conformi, quindi con un contenuto di zolfo inferiore alla soglia dello 0,5% 2) Convertire la nave per funzionare con combustibili alternativi come gas naturale li-quefatto (LNG), metanolo, ecc. 3) Installare gli scrubber per rimuovere gli ossidi di zolfo dai gas di scarico. Non vi e' alcuna panacea o un "system fit all" per ottemperare al "Sulphur Cap" ma la scelta dell'Armatore dipende da molti fattori tra cui l'età e il tipo di nave, le sue di-mensioni, l'area operativa, la tipologia dei motori e altro ancora. Il vantaggio nell'installazione degli scrub-ber era che, dopo i costi di acquisto e instal-lazione iniziali, gli Armatori potevano be-neficiare del differenziale tra costo carbu-rante a basso tenore di zolfo e quello di car-burante ad alto tenore di zolfo, onde poi rientrare dell'investimento iniziale ed al-tresì ottenere un vantaggio competitivo sul mercato.
Read 168 times

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information